Car Detailing, Lucidatura, Nanotecnologia e PPF a Torino

La pulizia del cerchio auto

lavaggio cerchi auto, car detailing torino, lucidatura auto, centro detailing torino, iron remover, decontaminazione,

Dopo aver capito quali sono le varie fasi per un lavoro completo di Car Detailing, e cominciato a capire a cosa serve un lavaggio approfondito, con questo articolo analizzeremo la procedura per pulire un cerchio auto.

Si presume che tutto l’occorrente (spazzole e prodotti ACQUISTABILI PRESSO IL MIO LABORATORIO) siano pronti (come spiegato qui) quindi non ci rimane che analizzare il tipo di cerchio e trovare la soluzione migliore per avere un cerchio pulito e splendente.

Partiamo dalla regola generale, cioè che il cerchio (come per la carrozzeria) dev’essere freddo, altrimenti il prodotto utilizzato rischierebbe di asciugarsi molto velocemente e, oltre a non lavorare, potrebbe creare macchie.

Ci sono varie possibilità sull’ordine delle azioni di pulizia da eseguire, ma questo varia in base alle abitudini ma sopratutto al tipo di cerchio, al livello di sporco e alla presenza o meno di una protezione. Il processo, in linea di massima, è comunque simile a quello utilizzato sul resto dell’auto quindi:

  • nebulizzazione di un prelavaggio e successivo risciacquo, in modo da ammorbidire e disgregare tutto lo sporco di medie e grandi dimensioni.
  • nebulizzazione di un prelavaggio e pulizia con spazzole, pennelli o spugne (qui dipende moltissimo dal disegno del cerchio) iniziando dal canale, con la spazzola specifica, per poi passare alla parte esterna e alle gomme…infine un bel risciacquo
  • nebulizzazione di un iron remover per decontaminare completamente il cerchio
  • asciugatura per mezzo di un panno in microfibra di qualità, per evitare micrograffi o, ancora meglio un soffiatore o aria compressa

Come ho detto prima questa è la regola generale per un lavaggio classico (o se vogliamo di mantenimento)

Se dovessimo avere un cerchio molto sporco, questa fase servirà per valutare le reali condizioni di sporco e capire con che lavorazioni procedere. Dopo il lavaggio, i contaminanti più ostici, solitamente, sono ossido di ferro (quando non basta la decontaminazione chimica con iron remover bisognerà passare a quella meccanica con claybar) e puntini di catrame (qui ottimo è l’utilizzo di un tar remover, che scioglie letteralmente tutti i residui di catrame, o colla come quella dei pesetti per l’equilibratura). Nel caso di un cerchio con finitura opaca, ovviamente, la decontaminazione con clay bar non sarà fattibile, quindi bisognerà lavorare ancora con iron remover, aiutandosi con un pennello per far penetrare bene il prodotto e aiutare la disgregazione.

Sono un’amante del cerchio pulito, perchè secondo me fa molto la differenza quando ammiriamo la nostra auto…e lo stesso discorso lo faccio per il nero gomme da applicare, un cerchio sporco o mal lavato fa la differenza dopo un lavaggio totale dell’auto e il nero gomme e la ciliegina sulla torta per renderla perfetta.

Dico questo perchè mi capita di vedere abbastanza auto pulite “di carrozzeria” ma con i cerchi trascurati , e questo, oltre che esteticamente brutto, non è salutare per il cerchio, perchè essendo un componente che scalda molto, sopratutto il ferodo che si deposita sulla parte verniciata, potrebbe penetrare e non bastare nemmeno una lavorazione di lucidatura (ovviamente dove possibile) per rimuoverlo. Ecco perchè io consiglio di utilizzare l’iron remover molto spesso. Può essere nebulizzato su tutta l’auto e l’unico “danno” che può creare e, purtroppo, il rovinarsi delle pinze freno e dei mozzo che non hanno trasparente e non sono verniciate.

Per agevolare tutte queste operazioni, e proteggere il nostro cerchio da questi contaminanti, l’utilizzo di un protettivo è un’ottima soluzione. La barriera idrorepellente che si creerà allungherà in nostro tempo di intervento (inteso come lavaggio) e l’idrorepellenza faciliterà l’eliminazione dello sporco.

Qui potete approfondire la protezione nanotecnologica sui cerchi

Per ulteriori informazioni non esitare a contattarmi.